Salta il contenuto

Personaggi DI FANTASIA (letterari o televisivi) con la sindrome di Asperger (non diagnosticati)

11415161820

Commenti

  • GinGin Post: 93
    Avevo già postato questo schema qualche anno fa e durante questo tempo l'ho continuato.
    Premetto che io mi concentro sul disturbo schizoide e i personaggi Asperger sono una sorta di danno collaterale perché alle volte si confondono facilmente.
    Il grafico è basato sopratutto sulle mie personali opinioni e quindi spesso sono mere speculazioni.
    Si va da un +5(tanti tratti) ad un +1(pochi tratti) e certi personaggi hanno comorbilità.
    Ci sono anche personaggi diagnosticati (Adam, Sheldon, Temple, Ben) era complicato toglierli.
    immagine
    foglio di calcolo
  • RonnyRonny Post: 1,420
    Gin ha detto:

    Avevo già postato questo schema qualche anno fa e durante questo tempo l'ho continuato.
    Premetto che io mi concentro sul disturbo schizoide e i personaggi Asperger sono una sorta di danno collaterale perché alle volte si confondono facilmente.
    Il grafico è basato sopratutto sulle mie personali opinioni e quindi spesso sono mere speculazioni.
    Si va da un +5(tanti tratti) ad un +1(pochi tratti) e certi personaggi hanno comorbilità.
    Ci sono anche personaggi diagnosticati (Adam, Sheldon, Temple, Ben) era complicato toglierli.
    immagine
    foglio di calcolo

    @Gin
    Secondo te, il personaggio Nicolas Eymerich di Valerio Evangelisti è schizoide o asperger?
    La sua diagnosi ufficiale (fatta dall'autore) è disturbo schizoide, ma io ho notato che ha anche delle caratteristiche asperger. Ti descrivo un po' le sue caratteristiche.
    Caratteristiche schizoidi:
    -infanzia traumatica, segnata dall'abbandono e dal bullismo, che gli hanno fatto perdere buona parte della sua emotività e il piacere a legarsi agli altri
    -sensazione di estraneità al proprio corpo e al mondo circostante, che quasi imprigionano il suo vero sé. Ho letto che è tipico per voi avere un ricco mondo interiore che sentite più intensamente della realtà esterna, che certe volte vi sembra quasi una "farsa"
    - empatia non totalmente assente ma raramente provata. Non so se è una caratteristica diffusa tra gli schizoidi: alcuni di voi online dicono sia che non ce l'hanno, sia che ce l'hanno, sia che ce l'hanno ma che si devono sforzare per provarla perché la realtà non li colpisce emotivamente in automatico
    - una possibile empatia cognitiva. Dico possibile perché ha una rapidità a capire ciò che provano i suoi interlocutori che io non avrei mai, ma è anche vero che spesso lo fa notando a livello cosciente i segni che gli si presentano e spesso li collega usando la logica. L'empatia cognitiva dovrebbe essere a livello intuitivo, e non mi sembra che sia questo il caso.
    Comunque parlavo di empatia cognitiva perché ho letto che non è detto che uno schizoide ne sia privo. Anzi, alcuni grazie a questa riescono a fingersi neurotipici
    Caratteristiche aspetter:
    -emozioni principalmente negative, ma secondo me troppo intense per uno schizoide. Inoltre queste le sperimenta spesso con violente manifestazioni fisiche, che a me sembra una dimostrazione di alessitimia (non mi sembra che sia tipica degli schizoidi, se mi sbaglio correggimi)
    -sensazione di forte fastidio al tocco delle altre persone, che vive quasi come delle punture di spillo. So che anche voi odiate le persone espansive, ma da quello che ho letto non mi sembra che abbiate un'ipersensibilità al tatto
    -assenza di anedonia. Non so se è molto diffusa tra le persone schizoidi ma, a parte un disinteresse ai rapporti sessuali, Eymerich non sembra averla
    MononokeHime
  • Dale Cooper di Twin Peaks, e girando sul web ho scoperto di non essere l'unica a pensarlo.
  • GinGin Post: 93
    Ronny ha detto:



    @Gin
    Secondo te

    Non conosco il personaggio, appena posso lo leggerò nel frattempo ti dico in base a cosa principalmente distinguo uno schizoide da altro..
    I personaggi che prendo in esame sono soli, ma cerco di capire se il personaggio vuole stare solo.
    Lo schizoide non vuole amicizie, non ne sente proprio il bisogno.
    Anzi trova che siano stressanti, complicate, può arrivare perfino a detestarle.
    Al massimo non ha vere e proprie amicizie ma delle complicità che nascono da necessità di forza maggiore come rapporti di lavoro e di studio, se manca questo tutto perde significato.
    Asperger, evitanti, schizofrenici, ecc. possono preferire la solitudine perché vivono i rapporti sociali con ansia e difficoltà ma li vorrebbero, ci soffrono per questo, hanno un bisogno affettivo che nello schizoide è assente fatta eccezione forse per un partner sentimentale.

    _Sul mondo interiore per me gli schizoidi sono geni dell'introversione, abituati ad immaginare e fantasticare su tutto.
    _L'empatia agli schizoidi non manca ma confrontando il vissuto emotivo delle persone con il loro (che è piatto) la reazione finale è quella di apparire imperturbabili.
    _Sull'empatia cognitiva, gli schizoidi possono cogliere aspetti nascosti perché sanno leggere comportamenti e situazioni senza esserne coinvolti emotivamente. Dentro le situazioni ma mantenendo una visione da fuori. È un po' come se non capissero le persone ma le "studiassero".
    _Una specie di meltdown? è più da Asperger, gli schizoidi hanno difficoltà ad esprimere anche la rabbia, le emozioni sono disconnesse, ovattate.
    _Il tocco non è fastidioso a livello sensoriale come per l'Asperger ma per il messaggio che veicola. (Es: un tocco accidentale o una stretta di mano non fa niente mentre una pacca amichevole sulle spalle può dar fastidio).
    Si dice che i genitori degli schizoidi fin da piccoli non li abbiano abituati al contatto fisico e non abbiano mai appreso ad usare correttamente questa comunicazione, manifestazioni di affetto.
    Personalmente il tocco è qualcosa che non so interpretare e preferisco evitare fatta eccezione per un partner, in quel caso lo capisco, lo accetto, lo cerco.
    _Sull'anedonia non so molto, posso solo parlare della mia esperienza.
    Non ho hobby, non ho interessi, l'unica cosa che faccio sono videogiochi, film e anime.. lo faccio per passarmi il tempo.
    Capitano titoli di cui non mi importa niente ma anche titoli che mi piacciono molto.
    Iniziando la terapia farmacologica ho sperimentato vera anedonia come effetto collaterale, non è che tutti i titoli non mi piacessero più è proprio che non provavo più interesse in generale a giocare e a guardare film e anime.. è stato molto brutto.
    Capita che faccio nuove attività e la psichiatra mi chieda come le vivo, come per me sono andate e cosa ho provato ma non sono mai in grado di rispondere, non sono cose su cui rifletto o so giudicare e questo è più alessitimico.
    Se invece mi chiedono cose più obiettive come dare un punteggio ad un cibo o un film ne sono perfettamente capace.
    MononokeHimerondinella61Sophia
  • Marco75Marco75 Post: 2,110
    MarmeladeSky ha detto:

    Dale Cooper di Twin Peaks, e girando sul web ho scoperto di non essere l'unica a pensarlo.

    Cooper (personaggio a cui sono molto affezionato) l'ho sempre visto come eccentrico, ma non Asperger. Mi pare una persona troppo orientata alla socialità (seppur sui generis) per avere le caratteristiche dell'autismo. Un po' più aspie, semmai, mi pare il personaggio di Gordon Cole, quello interpretato da David Lynch.
    Ora sto leggendo per la prima volta il romanzo Il signore delle mosche, di William Golding, e almeno finora (sono a pagina 80) mi pare di vedere più di un tratto Asperger nel personaggio di Piggy (goffo, emarginato, serio e poco portato per i compiti pratici).
    "There are those that break and bend. I'm the other kind"

    Cinema, teatro, visioni
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    Pippo paperoga paperone pico de paperis archimede ciccio..topolino e' un fumetto moltoasperger per chi lo conosce..
    ValentaMinollo
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • RonnyRonny Post: 1,420
    @Gin sì, Eymerich talvolta ha degli scoppi di rabbia che ricordano molto i meltdown, anche perché gli vengono quando è sovraccarico di emozioni negative ed è confuso. Forse qualche volta ha pure degli episodi di meltdown.
    Per il tocco è come gli asperger: prova proprio fastidio fisico e addirittura si sente a disagio se, per portare avanti le sue indagini in incognito, è costretto dagli eventi a non usare la tonaca domenicana.
    L'alessitimia comunque è quando sperimenti le emozioni attraverso il corpo, che non significa che siano più deboli (anzi, spesso hanno pure maggiore intensità). Ad esempio capisci di essere spaventato perché tremi, ma non hai una consapevolezza interiore di essere spaventato. Oppure capisci di essere arrabbiato perché urli. Quello che hai descritto tu mi sembra più indifferenza a ciò che fai, piuttosto che alessitimia, anche perché con alessitimia a posteriori sai cosa hai provato
    P.S. Scusa, forse è una domanda troppo personale, mache rapporto avete voi schizoidi con le relazioni sentimentali?
    Io ho letto che siete vicini all'asessualità o che comunque tendete a non avere partner
  • GinGin Post: 93
    @Ronny Gli schizoidi scappano dalle relazioni.
    Dai forum che ho frequentato solo una piccola parte era asessuale, per tanti era sufficiente masturbarsi. In generale vale il fatto è che il sesso non cade dal cielo e piuttosto che affrontare la complessità di intraprendere rapporti e relazioni sociali, le complicazioni che ne derivano e con le difficoltà con cui le vivono possano preferire per esempio andare a prostitute.
    Personalmente a volte penso che mi piacerebbe avere una fidanzata ma ottenerla è come scalare l'Everest, ci rinuncio subito.
    Non sono pronto, non ho niente da offrire, dovrei fare prima una trasformazione completa.
    Io non credo che gli schizoidi siano fatti per le relazioni sentimentali, soffrono e fanno soffrire.
    Sarebbe bello scoprire cosa succede se due schizoidi si mettessero insieme, io penso durerebbe pochissimo.
    RonnySophia
  • Simone85Simone85 Post: 2,798
    @Gin, informati bene perché Sheldon non è autistico.
  • SophiaSophia Post: 5,904
    @Gin e @Ronny SIETE OFF TOPIC. SPOSTATEVI NEL BAR, IN PRIVATO O SU THREAD CHE TRATTI L'ARGOMENTO.
    "Nulla esiste finché non ha un nome".
    Lorna Wing
  • GinGin Post: 93
    @Sophia ok.

    Kohina Ichimatsu dell'anime Gugure! Kokkuri-san mi sembra avere alcuni tratti Asperger.
    È una bambina delle elementari che vive da sola in un santuario.
    Si è autoproclamata una "bambola vivente", per la maggior parte del tempo viene disegnata stilizzata anche per aumentare questa sua caratteristica.
    Non mostra emozioni, parla a voce bassa e in modo monotono, non sa usare le espressioni facciali, non ha amici.
    L'unica persona con cui sembra interagire a scuola è un grigio che stranamente tutti trattano come un umano.
    Ama giocare da sola a Kokkuri-san (una specie di tavola Ouija) giocandoci un giorno evoca una kitsune(demone volpe) di nome Kokkuri che comincia a "infestare" la casa ma in realtà inizia a prendersi cura di lei.
    È ossessionata dai noodles istantanei, ne riempe stanze ed armadi, fa di tutto per procurarsi le edizioni limitate, in ogni episodio viene menzionata questa sua passione e ci sono episodi dedicati esclusivamente a questo.
    Anche quando ha la possibilità di mangiare cibo più sano ed elaborato dice di preferire i noodles istantanei.
    Quando viene interrogata sulle sue peculiarità risponde che le bambole non hanno bisogno di amici, di emozioni, di sorridere, da l'impressione che essere una bambola non è un qualcosa che si impegna ad essere ma un'etichetta che si è affibbiata per far fronte alle sue diversità.
    MononokeHime
  • RonnyRonny Post: 1,420
    Tra i personaggi di fantasia che potrebbero essere asperger possiamo pure contare alcuni di Game of thrones (considero la serie e non i libri perché ho visto quella e i libri sono illeggibili).
    Il primo che mi viene da dire è naturalmente stannis, che mostra dei caratteri molto forti e trovo quasi inutile descriverli.
    Il personaggio di cui invece volevo parlare è il nostro caro lupo Targaryen che non campana mai un ©@xx0, noto ai Sette Regni come Jon Snow. Lui secondo me dei tratti asperger li mostra: è socialmente inetto; ha dei forti valori e ideali che guidano le sue azioni e che lo portano pure a farsi uccidere; fa fatica a farsi amiche le persone e non sa come gestire l'attrazione che lui ha per Ygritte e Ygritte per lui. Poi anche le sue poche espressioni facciali e la serietà malinconica mi sembrano molto asperger
  • MinolloMinollo Post: 576
    Rispolvero questo topic per chiedervi: potrebbe essere "aspie" il personaggio di Gaetano in "Ricomincio da tre"?
  • con due anni di ritardo sono venuta a sapere della cancellazione di Royal Pains telefilm ad alto contenuto di asperger
    #-o
    Addio Jeremiah Hank e tutti  gli altri personaggi  dai tratti aspie vi avrò sempre nel cuore
    :x
    katrissValenta
  • leilaleila Post: 31
    Per me

    di Heinrich Böll:

    LENI  ("Foto di gruppo con signora").

    Leni è un' ingenua, incapace nelle questioni di soldi.

    È indifferente alle convenzioni sociali, sceglie e giudica in un modo tutto suo.

    Spesso è guidata dai suoi sensi.

    Non capisce il mondo.

    È taciturna e riservata.

    Ha un profondo interesse per l'anatomia dell'occhio umano, ne dipinge una riproduzione fedele: milioni di coni e di bastoncelli.

    Forse anche HANS SCHNIER  ("Opinioni di un clown").

    Siccome è già stato citato da un altro utente, riporto solo una caratteristica singolare: sente gli odori al telefono, una sinestesia di sicuro.



    Di J. D. Salinger:

    I fratelli GLASS
    ("Nove racconti", " Franny e Zooey", "Alzate l'architrave, carpentieri e Seymour introduzione").

    Di loro la madre Bessie dice: "non capisco proprio a cosa serve sapere tante cose ed essere tanto intelligenti e così via, se non riuscite a essere felici ".

    Sono stati tutti bambini prodigio, hanno una straordinaria capacità di imparare le lingue e una altrettanto vistosa difficoltà di relazione.

    Ma soprattutto SEYMOUR, il primogenito indimenticabile, con quella strana voce.
    Anche voi lo amate?

    "Verbalmente poteva essere o conciso come il custode di un monastero trappista... oppure non la smetteva più di parlare... quando era messo su, poteva parlare per ore ed ore come se niente fosse, a volte, senza la minima consapevolezza che nella stanza c'erano altre due o dieci persone. Era un ispirato chiacchierone a getto continuo, ma, diciamolo... credo fermamente che questo tipo di chiacchierone a getto continuo finisca per ricevere ferite da tutti".

    "Chi non lo conosceva... era a volte sconcertato da  una particolare espressione - o dalla mancanza di espressione - sul suo volto".
    La fidanzata gli tende i muscoli della bocca con le dita, vuole insegnargli a sorridere.

    "Quando Seymour aveva un particolare interesse o stava investigando qualcosa era capace, fin dall'età di dodici anni, di non andare a letto per due o tre notti di fila".

    A volte diceva cose molto inopportune. Come quando a casa della moglie Muriel, con la mamma  di lei, osserva che gli sarebbe piaciuto essere un gatto morto o quando chiede alla nonna che programmi ha per le vacanze eterne.

    La sera prima del matrimonio dice alla fidanzata che è troppo felice di sposarsi e bisognerà rimandare le nozze fino a quando i suoi nervi si saranno calmati, altrimenti non sarà in grado di presentarsi alla cerimonia.
    È troppo sconvolto per stare con la gente.
    E infatti non si presenta.

    A 31 anni si toglie la vita.



    (Salinger stesso doveva essere bello stranuccio.
    Ha fama di misantropo, ma non so se condivido: descrive i suoi personaggi con tanto affetto che alla fine gli vuoi bene pure tu lettore.

    Comunque passa gli ultimi 50 anni senza pubblicare più niente, ritirato nel suo rifugio, isolato dal mondo.)
    LisaLaufeysonAmeliekatriss
  • GinGin Post: 93
    Oono Akira di High Score Girl.
    È una maga dei videogiochi e in particolare degli arcade picchiaduro.
    In tutta la prima serie non dice una parola, si limita a fare versi e a tirare calci.
    Ad esempio mentre gioca in partite co-op fa dispetti al secondo giocatore quando è contrariata.
    L'anime è ambientato nel 1991 mi ricorda un po' il film "Il piccolo grande mago dei videogames".
  • Riporto in alto questo topic con una domanda: potrebbe essere una "sospetta aspie" Lily Rush di "Cold Case" (Chi ha presente il telefilm?)? è fissa e appassionata sul lavoro, non sembra avere amicizie al di fuori del contesto lavorativo e fa fatica ad avere una relazione amorosa.
  • GinGin Post: 93
    Komi-san del manga "Komi can't communicate"
  • CharadeCharade Post: 1,378
    Non so se sia già stato detto perché la discussione è lunghissima...

    Direi la protagonista de "L'eleganza del riccio", Renée Michel
    PercipioShiki_Tima_Ryougi
    Devo vivere guardando il fiume che scorre.
  • BlunotteBlunotte Post: 759
    Da quando ho scoperto l'Asperger, il forum e questa discussione, non vedevo l'ora di segnalare il personaggio di Ginevra di "Che Dio ci aiuti 5", che mi sembra avere certe caratteristiche Aspie.

    Secondo la romantica dichiarazione di Nico, il protagonista maschile della serie: "Vivi in un mondo tutto tuo, non capisci le battute, non bevi, non sai divertirti, eppure... A volte vorrei essere proprio come te. Perché visto attraverso i tuoi occhi il mondo sembra davvero un posto migliore".
    Che dire?
    :x

    Trovo sorprendente come gli artisti (scrittori, sceneggiatori, ecc.), magari senza alcuna cognizione di causa, riescano a cogliere e a rappresentare anche il lato ND dell'universo...
    noryrondinella61
    ---- Per vari motivi, preferisco usare poco/per nulla la funzione messaggi privati. ----
  • Rosalind Lutece da Bioshock Infinite :) ..."costanti e variabili"
  • MinolloMinollo Post: 576
    Visto che è tornato in alto questo topic, mi domando: può essere aspie la ragazza che nel film "Ecce bombo" dice "vado in giro, vedo gente, mi muovo, faccio delle cose..."? 
    Tideland
  • ValentaValenta Post: 10,759
    Randall di This is Us mi pare un po ND, a volte proprio Aspie.
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • Dottor Strange (Doctor Strange) il cui vero nome è Stephen Vincent Strange è un personaggio immaginario dei fumetti da cui viene tratto il film Doctor Strange (2016) creato da Stan Lee e dal disegnatore Steve Ditko, pubblicato negli Stati Uniti d'America dalla Marvel Comics e con ciò ho detto tutto, non ha bisogno di spiegazioni superflue.
  • Il favoloso mondo di Amélie, giusto?
    tierre
  • ValentaValenta Post: 10,759
    Phoebe di Friends potrebbe avere qualche tratto della donna Asperger?
    Blunotte
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • IndecisoIndeciso Post: 2,754
    Jeremiah Sacani, un protagonista medico della serie Royal Pains è uffiicialmente dichiarato nella serie stessa nello spettro autistico dalla madre nell'ultima stagione (come la serie the good doctor). (Scusate se è già stato nominato)
    Valenta
  • GiulorGiulor Post: 50
    Lucifer, dell'omonima serie tv, se togliessimo la metafora paradiso/inferno potrebbe essere un aspie: dice sempre la verità e quello che pensa senza rendersi conto dell'effetto che potrebbe avere sugli altri.
  • ValentaValenta Post: 10,759
    Micheal e Dwight di The Office sembrano piuttosto neurodiversi, il primo bipolare, il secondo un Asperger leggero.
    Vale (egli\lui\gli)- feedback e reactions sempre graditi
  • KamenKamen Post: 92
    A me viene in mente Credence di "Animali fantastici e dove trovarli" (ho visto solo il film, non so come sia descritto nel libro). Mi sembra parecchio neurodiverso e quando si trasforma in Obscuriale lo vedo come un meltdown.
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici