Salta il contenuto

Citazioni illuminanti

11618202122

Commenti

  • CharadeCharade Post: 1,378
    EstherDonnelly ha detto:

    Fedeli al duro accordo
    non ci cerchiamo più

    Così i bambini giocano
    a non ridere per primi
    guardandosi negli occhi
    e alcuni sono così bravi
    che diventano tristi
    per la vita intera

    (Michele Mari)

    Cento poesie d'amore a Ladyhawke... ❤

    EstherDonnellymammarosanna
    Devo vivere guardando il fiume che scorre.
  • AmelieAmelie Post: 5,373
    modificato ottobre 2019
    Calipso: Immortale è chi accetta l'istante. Chi non conosce più un domani. Ma se ti piace la parola, dilla. Tu sei davvero a questo punto?

    Odisseo: Io credevo immortale chi non teme la morte.

    Calipso: Chi non spera di vivere. [...] Qualcuna di noi resisté ai nuovi dèi; lasciai che i nomi sprofondassero nel tempo; tutto mutò e rimase uguale; non valeva la pena di contendere ai nuovi il destino. Ormai sapevo il mio orizzonte e perché i vecchi non avevano contesto con noialtri. [...] Non c'è vero silenzio se non condiviso. [...] Non vale la pena, Odisseo. Chi non si ferma adesso, subito, non si ferma mai più. Quello che fai, lo farai sempre. Devi rompere una volta il destino. Devi uscire di strada, e lasciarti affondare nel tempo... [...] Che cos'è vita eterna se non questo accettare l'istante che viene e l'istante che va? L'ebbrezza, il piacere, la morte non hanno altro scopo. Cos'è stato finora il tuo errare inquieto?

    Odisseo: Se lo sapessi avrei già smesso. Ma tu dimentichi qualcosa.

    Calipso: Dimmi.

    Odisseo: Quello che cerco l'ho nel cuore, come te.


    - Cesare Pavese, Dialoghi con Leucò (L'isola)
    LisaLaufeyson
  • marco3882marco3882 Post: 1,871
    Non pentirti di quello che hai fatto se quando l'hai fatto eri felice

    Jim Morrison
    MononokeHimeAntares
  • vera68vera68 Post: 3,457
    Diane: "mi hai fatto salire fin qui perché mi innamorassi di te"
    Lionell: "ti ho fatto salire fin qui perché ho capito che avevi bisogno di incontrarmi"

    Dal film: "un ritratto immaginario di Diane Arbus"

    Io ho vissuto in un mondo asettico, fatto di normale perfezione attesa e auspicata. Un mondo abitato solo da me, in cui io solo sono regina.
    Innamorarmi del mio lato imperfetto, grottesco, strano, deriso mi ha donato la vita e ha reso abitato il mio mondo
    BlunotteCharaderondinella61
  • vera68vera68 Post: 3,457
    Ho realizzato che ognuno è "neurodiverso" da tutti gli altri.
    ( @iie )

    Grazie
    Charade
  • tierretierre Post: 78
    “ [...] in Pinocchio tutto è antropomorfico, nulla è umano.”

    Da Giorgio Manganelli - Pinocchio: un libro parallelo.
    Charade
  • PercipioPercipio Post: 1,213
    Tanto fa L'Uomo che alla fine sparisce.

    Raymond Quenau
  • “... Per quanto si possa desiderarlo, non si può salvare lo spirito di un’altra persona. Si può soltanto indurlo a lottare per salvarsi...”

    Donna William
    AmelieOssitocina
    Che io abbia il corraggio di accettare le cose che non posso cambiare, la forza di cambiare le cose che posso cambiare, e la saggezza per poterle distinguere. (versione personale)
  • TatTat Post: 1,152
    Ci sono due modi di sentire la solitudine: sentirsi soli al mondo o avvertire la solitudine del mondo. Chi si sente solo vive un dramma puramente individuale; il sentimento dell'abbandono può sopraggiungere anche in una splendida cornice naturale. In tal caso interessa unicamente la propria inquietudine. Sentirti proiettato e sospeso in questo mondo, incapace di adattarti ad esso, consumato in te stesso, distrutto dalle tue deficienze o esaltazioni, tormentato dalle tue insufficienze, indifferente agli aspetti esteriori – luminosi o cupi che siano –, rimanendo nel tuo dramma interiore: ecco ciò che significa la solitudine individuale.
    Il sentimento di solitudine cosmica deriva invece non tanto da un tormento puramente soggettivo, quanto piuttosto dalla sensazione di abbandono di questo mondo, dal sentimento di un nulla esteriore. Come se il mondo avesse perduto di colpo il suo splendore per raffigurare la monotonia essenziale di un cimitero. Sono in molti a sentirsi torturati dalla visione di un mondo derelitto, irrimediabilmente abbandonato ad una solitudine glaciale, che neppure i deboli riflessi di un chiarore crepuscolare riescono a raggiungere. Chi sono dunque i più infelici: coloro che sentono la solitudine in se stessi o coloro che la sentono all'esterno? Impossibile rispondere. E poi, perché dovrei darmi la pena di stabilire una gerarchia della solitudine? Essere solo non è già abbastanza?
    E. Cioran
    MononokeHimetierreCuore_sanguinanteAmelierondinella61
    Gabba Gabba Hey!
  • WhisWhis Post: 112
    modificato novembre 2019
    Sniper_Ops ha detto:

    Rex tremendae Majestatis
    Qui salvandos salvas gratis
    Salve me, Fons pietatis
    Salve me, Fons pietatis

    Mozart ci ha fatto un brano musicale a questa preghiera
    Post edited by Sniper_Ops on
    Sniper_Opsrondinella61
  • WhisWhis Post: 112
    "Tutte le cose il Tempo, l'infinito da giorni innumerabili, alla luce delle tenebre rende e dalla luce le rinasconde in sè"
    Sofocle, Aiace
    Amelie
  • "Gli uomini producono il male come le api producono il miele" (William Golding)
    Ossitocina
  • o anche:

    "Ma poi, è proprio obbligatorio essere qualcuno?" (Ugo Tognazzi nel film "Amici miei")
    Ossitocinavera68
  • Certo che oggi la vita è diventata proprio comoda... Basta entrare in un discount per trovare cibo, cosmetici e... perfino telefoni cellulari. Che peccato: tra le altre cose non vendono anche rapporti umani.  (da "Welcome to the NHK")
    vera68aang91
  • "Gli uomini mi fanno orrore, ma non sono un misantropo. Se fossi onnipotente - Dio o Diavolo -, eliminerei l'uomo." (Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995)

    Questo è il mio pensiero di oggi.
    rondinella61Felipe
  • LupaLupa Post: 667
    Questa l'avevo segnata su un foglietto che ho ritrovato ora, ma non mi sono segnata l'autore/trice e non riesco a risalire alla fonte: "siamo concentrati di certezze sgretolati dalle prossime rivelazioni".
  • smartismarti Post: 147
    Questa l‘ho sentita per la prima volta nel testo di una canzone, ci sono pareri contrastanti riguardo la fonte originaria, ma è una frase che comunque mi ha colpito molto:
    When there´s nothing left to burn, you have to set yourself on fire
    rondinella61FelipeCharade
  • vera68vera68 Post: 3,457
    Due citazioni di mia madre:

    Se tu dovessi dirmi : "mamma, ho ucciso un uomo" io ti risponderò "abbiamo ucciso un uomo"

    Gli avvocati sono così: ti dicono:
    "complimenti signora, ABBIAMO vinto"
    "mi dispiace signora HA perso"
    (non l'abbiamo a male eventuali rappresentanti di categoria)

    Mia madre mi ha raggiunto al fondo di un abisso, il mio abisso, non il più profondo, ce ne sono di molto più profondi e molto più oscuri, ma pur sempre un abisso.
    marco3882
  • vera68vera68 Post: 3,457
    "Io devo avere qualche cosa che mi genera le paure nel cervello"

    Ma belle-mere (mia suocera)... Il francese a volte rende di più

    Quando dissi a mia madre che io assomigliavo a mia suocera, mi sbranó con le parole.

    Credo che non accettasse che potessimo stare tutte e tre sulla stessa barca
  • vera68vera68 Post: 3,457
    modificato marzo 2020
    Ogni sistema trova in se stesso la migliore spiegazione di sé
    (Bertalanfly)

    Come dire che soltanto noi possiamo dare la migliore spiegazione di noi stessi a noi stessi.

    È bellissimo, sa di libertà
    tierreCharadePimpirina
  • tierretierre Post: 78
    “Che hai fatto in tutti questi anni Noodles?”
    “Sono andato a letto presto.”

    Da C’era una volta in America di Sergio Leone
  • MinolloMinollo Post: 623
    Bisogna essere matti per lamentarsi della sparizione dell'uomo, invece di intonare un: "Buono sgombero!".
    (Emil Cioran, Squartamento, 1979)


    Preferisco metterla qui questa frase, perchè su facebook temo che mi massacrano se la posto.
    marco3882Mick
  • CyranoCyrano Post: 1,051
    La morte non è nel non poter più comunicare, ma nel non poter più essere compresi.
    (Pierpaolo Pasolini)
    vera68rondinella61Blunotte
    I portoni del mio isolamento cingono parchi di infinito… (Pessoa)
  • MinolloMinollo Post: 623
    Non è che ho paura di morire, è che non vorrei essere lì quando questo succede.
    (Woody Allen)
    MononokeHimemarco3882
  • vera68vera68 Post: 3,457
    modificato aprile 2020
    Se non guarisci ciò che ti ha ferito, sanguinerai addosso a chi non ti ha tagliato

    Non so di chi sia ma è verissima!!!
    davidtierre
  • TatTat Post: 1,152
    "Solo nell'illusione della libertà la libertà esiste"
    F. Pessoa
    -buona festa della liber(in)azione a tutti -
    Gabba Gabba Hey!
  • vera68vera68 Post: 3,457
    modificato maggio 2020
    Sono io a scegliere

    Pamela Travers, autrice di Mary Poppins.

    L'autrice dice questa frase relativamente al passo importante di cedere i diritti d'autore a Disney...
    Per me invece rappresenta la mia risposta a ogni tentativo manipolatorio, benché a fin di bene.
    Io voglio trovare e capire cosa sarei stata non fossi stata ficcata a forza in uno stampino...
    Vorrei scoprire cosa sarei stata... anche che sarei stata una persona orrenda perché alla fine.... "sono io a scegliere"
    E anche a scegliere di cambiare e cosa cambiare
    Post edited by vera68 on
  • marco3882marco3882 Post: 1,871
    smarti ha detto:

    Questa l‘ho sentita per la prima volta nel testo di una canzone, ci sono pareri contrastanti riguardo la fonte originaria, ma è una frase che comunque mi ha colpito molto:
    When there´s nothing left to burn, you have to set yourself on fire

    vera68 ha detto:

    Se non guarisci ciò che ti ha ferito, sanguinerai addosso a chi non ti ha tagliato

    Non so di chi sia ma è verissima!!!

    @vera68 pura coincidenza anche io l io letta 2 mesi fa all inizio Dell ultimo libro di Carlo Taglia. Non so se è sua perché non cita nessun autore come fanno tutti. Dove l hai letta
  • vera68vera68 Post: 3,457
    @marco3882 su Facebook, ma anche lì nessuna citazione
    marco3882
  • TatTat Post: 1,152
    modificato luglio 2020
    "Siamo tutto ciò che eravamo e tutto ciò che saremo, che è tutto ciò che non siamo"
    Edit (vista scritta senza autore)
    Post edited by Tat on
    MickAntares
    Gabba Gabba Hey!
Accedi oppure Registrati per commentare.
Dona il 5x1000 a Spazio Asperger ONLUS. Codice Fiscale: 97690370586


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!

Libro Gratuito "Lo Spettro Autistico risposte semplici" Scarica il libro: Lo Spettro Autistico, Risposte Semplici