Salta il contenuto

La sessualità vista da un asperger qualunque.

1235710

Commenti

  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    modificato giugno 2013
    Sono etero, ma ancora “vergine”. Si può dirlo o rischio una fucilazione?
    Sul serio, il sesso è una cosa bellissima, ma non mi interessa, ho altre priorità.
    E poi sono anche single, con chi dovrei farlo se non sono neanche fidanzato?
    Per me il sesso fa parte dell’amore, è troppo importante per essere banalizzato.
    Valenta
  • Personalmente non saprei bene che definizione dare di quella che è la mia idea del sesso.
    Lo considero al pari di un abbraccio, volendo fare un paragone: è un contatto totale, profondo, intimo, che quasi ti mischia con l'altra persona. Percepisci il suo odore, il suo calore, i suoi fremiti, il corpo che gli si riempie di respiri e si svuota di nuovo.
    Tuttavia, esistono vari tipi di abbraccio. A volte non ti interessa da chi, ma hai solo bisogno di essere stretto da qualcuno, il bisogno di calore umano, di sentire che sei vivo. Altre volte ancora, un abbraccio può essere dettato dall'amicizia: consumarsi lì e non chiederne più, ma rimanere sempre legati da quel qualcosa che vi tiene insieme su livelli più alti, cioè appunto l'amicizia.
    E poi c'è l'abbraccio alla persona che ami, finire col non riconoscere più qual è il suo odore e quale il tuo, un abbandono totale, reciproco, che ti lascia senza difese, perché solo lì sei al sicuro.

    Ho imparato col tempo a distinguerli, ma l'unico che davvero mi fa sentire completa è quell'ultimo, per questo non ho mai compreso fino in fondo il tradimento tra persone che s'amano o dicono d'amarsi. Perché io lo vivo così.
    eleonoa
  • NurgleNurgle Post: 31

    Ragazzi io studio e lavoro nel campo delle materie artistiche...volente o nolente ho imparato a distinguere l'amore col sesso...come si usa dire; amor sacro ed amor profano

    ;) 

     

  • Ragazzi io studio e lavoro nel campo delle materie artistiche...volente o nolente ho imparato a distinguere l'amore col sesso...come si usa dire; amor sacro ed amor profano

    ;) 

     

    Quel quadro con la donna nuda e la donna riccamente vestita?
    Che il sultano mantenga le tradizioni nella propria terra, ma non tenti di imporle ad altri regnanti. (Vlad Țepeș) - Non potrai aiutare nessuno se prima non impari ad aiutare te stesso - ANTI-JANTELOVEN Du skal ikke tro at du er noe. Du skal ikke tro at du er like så meget som oss. Du skal ikke tro du er klokere enn oss. Du skal ikke innbille deg du er bedre enn oss. Du skal ikke tro du vet mere enn oss. Du skal ikke tro du er mere enn oss. Du skal ikke tro at du duger til noe. Du skal ikke le av oss. Du skal ikke tro at noen bryr seg om deg. Du skal ikke tro at du kan lære oss noe.
  • wolfgangwolfgang Post: 10,787
    @Jeg l'asessualità è molto frequente tra gli asperger, più dell'omosessualità. Per quanto riguarda quanto ti è stato detto, molti omosessuali non credono neanche nell'esistenza dei bisessuali se è per questo
    Né scusa né accusa. Addestrare le competenze, insegnare valori, e-ducare l'Uomo dalla Bestia. La Natura non è una scusa.
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    @alessiodx - Anche a me al liceo a volte mi chiamavano 'lesbica' perchè a 17 anni non avevo ancora il fidanzato.
    Beh, a me intorno ai 15-16 anni alcuni ragazzi per mesi mi hanno chiamato "culattone" solo perché quando mi hanno presentato una ragazza che voleva conoscermi io sono diventato bordeaux e l'ho ignorata per tutto il tempo..
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • Andato_87Andato_87 Post: 3,049
    modificato giugno 2013
    Se devo dire la verità, mi piaceva fisicamente una compagna di classe che ho avuto negli ultimi due anni delle superiori, ma non ebbi mai il coraggio di dichiararmi.
    Probabilmente non ero innamorato e non mi interessava più di tanto.
    Se ci ripenso oggi non provo nulla, a malapena ricordo il suo nome e cognome.
  • Se devo dire la verità, mi piaceva fisicamente una compagna di classe che ho avuto negli ultimi due anni delle superiori, ma non ebbi mai il coraggio di dichiararmi.
    Probabilmente non ero innamorato e non mi interessava più di tanto.
    Se ci ripenso oggi non provo nulla, a malapena ricordo il suo nome e cognome.
    In genere infatti la penso cosi su chi 'non ha il coraggio di dichiararsi'
    Che il sultano mantenga le tradizioni nella propria terra, ma non tenti di imporle ad altri regnanti. (Vlad Țepeș) - Non potrai aiutare nessuno se prima non impari ad aiutare te stesso - ANTI-JANTELOVEN Du skal ikke tro at du er noe. Du skal ikke tro at du er like så meget som oss. Du skal ikke tro du er klokere enn oss. Du skal ikke innbille deg du er bedre enn oss. Du skal ikke tro du vet mere enn oss. Du skal ikke tro du er mere enn oss. Du skal ikke tro at du duger til noe. Du skal ikke le av oss. Du skal ikke tro at noen bryr seg om deg. Du skal ikke tro at du kan lære oss noe.
  • DraneDrane Post: 300
    modificato giugno 2013
    "In genere infatti la penso cosi su chi 'non ha il coraggio di dichiararsi'"

    Ma che scopo ha dichiararsi se sai che lei non ti fila comunque? Ti rendi ridicolo e basta perchè se non le piaci ti risponderà (per uscire dalla situazione di imbarazzo) che è già fidanzata anche se non è vero.

    Non basta che una ragazza ti piaccia, devi anche "farti piacere". Ovviamente (a parte i colpi di fulmine) l'attrazione non è immediata, ma va costruita col tempo attraverso la socializzazione.

    Purtroppo è proprio questa la parte che mi frega. Mi sento "sfigato" e falso quando cerco di "socializzare" con una ragazza che mi piace perchè mi sembra di perdere solo tempo ed energie e ho sempre come obbiettivo di questo "socializzare" il mettermi insieme a lei (mentre gli nt troverebbero come scusa il voler chiacchierare). Ogni minuto che spendo sforzandomi di trovare le parole e gli argomenti, mi sembra completamente sprecato se non riesco a migliorare il rapporto che instauro con la ragazza e se lo confronto alla facilità e la velocità con cui la mia controparte nt riesce ad instaurare tale rapporto.

    Sono l'unico aspie a pensarla così?
    Post edited by Drane on
    -"Solo i pazzi credono che il compenso dell'essere diversi sia la sofferenza" Stregatto - Alice Madness Returns
  • Io non ho capito le relazioni, voglio dire, come si inizia? Si va dalla ragazza che ti piace e si chiede "Che ne dici di vederci qualche volta?" Non capisco come si fa
  • DraneDrane Post: 300
    Io non ho capito le relazioni, voglio dire, come si inizia? Si va dalla ragazza che ti piace e si chiede "Che ne dici di vederci qualche volta?" Non capisco come si fa
    Mi piacerebbe saperlo anche a me.
    -"Solo i pazzi credono che il compenso dell'essere diversi sia la sofferenza" Stregatto - Alice Madness Returns
  • NurgleNurgle Post: 31
    Io non ho capito le relazioni, voglio dire, come si inizia? Si va dalla ragazza che ti piace e si chiede "Che ne dici di vederci qualche volta?" Non capisco come si fa
    Mi piacerebbe saperlo anche a me.



    io bene o male mi sono adattato a quel tipo di situazione! se siete attenti osservatori e analizzatori, non dovete leggere le parole, ma i gesti...

    ogni essere vivente dà segnali biologici che attestano la loro "accondiscendenza" nella stagione degli amori:

    per il cane è il continuo marcare il territorio con urina e ormoni, biglietto da visita che per il loro naso è ben più di una pagina facebook

    per il gatto è il continuo miagolare, da qui nasce il termine (gatta in amore)

    per la donna o per l'uomo Nt cambia! accompagnano gesti e parole, per loro i richiami di accoppiamento tipici sono molteplici. es:

    Uomo Nt:

    grattarsi continuamente il collo, tenere le gambe allargate (nasconde l'erezione), essere accurato riguardante l'abbigliamento, pagare lui il conto

    Donna Nt:

    odore di ferormoni accompagnata da chiusura di gambe, maggiore sensibilità nelle parti della mano e del collo e della schiena, accuratezza nell' intimo ( sembra strano, ma ci tengono solo a quando sono nude ad apparire eleganti) ed una predisposizione a essere molto dominanti nella zona di caccia

  • anankeananke Post: 1,585
    Quella del grattarsi il collo non la sapevo:)
  • NurgleNurgle Post: 31

     

    Quella del grattarsi il collo non la sapevo:)



    E' una cosa istintiva XD dato che durante l'eccitazione corporale l'afflusso di sangue aumenta, il corpo tende ad essere più caldo nelle parti sensibili.

    il fatto di grattarsi il collo è istintivo perché tende ad essere stimolato il trapezio e lo sternocleidomastoideo e si ingrossano...col risultato di avere il colletto troppo stretto : P


     

  • Io non ho capito le relazioni, voglio dire, come si inizia? Si va dalla ragazza che ti piace e si chiede "Che ne dici di vederci qualche volta?" Non capisco come si fa
    Mi piacerebbe saperlo anche a me.



    io bene o male mi sono adattato a quel tipo di situazione! se siete attenti osservatori e analizzatori, non dovete leggere le parole, ma i gesti...

    ogni essere vivente dà segnali biologici che attestano la loro "accondiscendenza" nella stagione degli amori:

    per il cane è il continuo marcare il territorio con urina e ormoni, biglietto da visita che per il loro naso è ben più di una pagina facebook

    per il gatto è il continuo miagolare, da qui nasce il termine (gatta in amore)

    per la donna o per l'uomo Nt cambia! accompagnano gesti e parole, per loro i richiami di accoppiamento tipici sono molteplici. es:

    Uomo Nt:

    grattarsi continuamente il collo, tenere le gambe allargate (nasconde l'erezione), essere accurato riguardante l'abbigliamento, pagare lui il conto

    Donna Nt:

    odore di ferormoni accompagnata da chiusura di gambe, maggiore sensibilità nelle parti della mano e del collo e della schiena, accuratezza nell' intimo ( sembra strano, ma ci tengono solo a quando sono nude ad apparire eleganti) ed una predisposizione a essere molto dominanti nella zona di caccia

    perchè non trovo alcun senso in tutto ciò che hai scritto? :/ boh, mi lascia perplessa... non intendo essere offensiva, è che un qualcosa non mi quadra, in qualche modo non rientra nei miei schemi mentali.
     il parlare di letteratura specificamente con me può essere considerato un segno di interesse?
  • NurgleNurgle Post: 31
    Io non ho capito le relazioni, voglio dire, come si inizia? Si va dalla ragazza che ti piace e si chiede "Che ne dici di vederci qualche volta?" Non capisco come si fa
    Mi piacerebbe saperlo anche a me.



    io bene o male mi sono adattato a quel tipo di situazione! se siete attenti osservatori e analizzatori, non dovete leggere le parole, ma i gesti...

    ogni essere vivente dà segnali biologici che attestano la loro "accondiscendenza" nella stagione degli amori:

    per il cane è il continuo marcare il territorio con urina e ormoni, biglietto da visita che per il loro naso è ben più di una pagina facebook

    per il gatto è il continuo miagolare, da qui nasce il termine (gatta in amore)

    per la donna o per l'uomo Nt cambia! accompagnano gesti e parole, per loro i richiami di accoppiamento tipici sono molteplici. es:

    Uomo Nt:

    grattarsi continuamente il collo, tenere le gambe allargate (nasconde l'erezione), essere accurato riguardante l'abbigliamento, pagare lui il conto

    Donna Nt:

    odore di ferormoni accompagnata da chiusura di gambe, maggiore sensibilità nelle parti della mano e del collo e della schiena, accuratezza nell' intimo ( sembra strano, ma ci tengono solo a quando sono nude ad apparire eleganti) ed una predisposizione a essere molto dominanti nella zona di caccia

    perchè non trovo alcun senso in tutto ciò che hai scritto? :/ boh, mi lascia perplessa... non intendo essere offensiva, è che un qualcosa non mi quadra, in qualche modo non rientra nei miei schemi mentali.
     il parlare di letteratura specificamente con me può essere considerato un segno di interesse?

    Si!può essere inteso benissimo come un approccio :) come puoi ben intendere, vuole fare colpo sul tuo lato colto!
  • Il desiderio a volte si mescola all'angoscia provocata negli autistici dall'intimità fisica.
    Perfetto.
  • Scusa Nurgle ma "grattarsi continuamente il collo, tenere le gambe allargate (nasconde l'erezione), essere accurato riguardante l'abbigliamento" sono segnali di interessamento per una persona? Nel senso che un uomo medio NT può avere spesso un'erezione quando trova interessante una donna (o un uomo)?
  • Buongiorno....mi sono appena iscritta.... sono qui per capire meglio la sessualità degli Aspie.
    Sono fidanzata da 1 anno e mezzo con un ragazzo Aspie (diagnosi vera ancora non pervenuta)e la nostra più grande difficolta è quella di relazionarci nell'intimità.Lui mi fa sentire poco desiderata...poco attraente...e anche molto sola...perché il suo interesse per il sesso è pari a zero :( Qualcuno può aiutarmi a capirvi?
  • Ecco io quello che non capisco è questo.. una donna per sentirti desiderata, attraente e non sola ha bisogno del sesso?
    Se penso agli uomini che cercano solo sesso non di certo desiderano la donna (ma desiderano solo una sua parte del corpo) nè la trovano attraente (trovano attraente il suo corpo e non la sua persona) nè tanto meno hanno desiderio di farla sentire meno sola..

  • Per far sesso con una persona io dovrei prima farci sesso cerebrale... e comunque non è detto che poi l'attrazione fisica compaia! Negli ultimi mesi io e il sesso siamo perfetti sconosciuti. Da quando è finita la mia ultima storia non sento nulla. Non mi era mai successo.
  • AdalgisaAdalgisa Post: 1,793
    @IlVIandante


    pienamente d'accordo con te..forse perche' sono asessuale
    E' vero se è vero che è vero che.. che mi fa impazzire se penso che le cose che ho toccato insieme a te debbano svanire...dimmi che non è, dimmi che non è tutta un'illusione...un'illusione"
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    @IlViandante credo che il discorso sia più qualcosa come "gli piaccio come persona, ma forse fisicamente no, se non prova attrazione sessuale nei miei confronti". È difficile sentirsi desiderata se lui nn dimostra attrazione.
  • vanessavanessa Post: 1,163
    Non sentirsi desiderati dal punto di vista fisico può far sentire insicuri, siccome spesso l'attrazione è uno dei sintomi dell'amore se non c'è, o se non si percepisce che l'altro è attratto da noi, si può avere l'impressione di vivere una storia a senso unico, o almeno credo che il mio ex fidanzato si sentisse così con me
  • ct87ct87 Post: 2,956
    Come ho riscontrato Non c'è un filone comune, bensì persone che hanno impressioni diverse. @Kuki ho apprezzato molto il tuo intervento, poiché non ho mai dato peso al "vuole fare sesso allora ho la sua attenzione e mi desidera". Per me il sesso non é uno strumento per misurare la bramosia del partner. La complicità mentale mi sembra un fattore molto più rilevante. È qualcosa di più intimo.
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • cameliacamelia Post: 3,517
    Per me l'intimità ha a che fare con le emozioni, poco con il sesso
    kachinamandragola77
  • DomenicoDomenico Post: 3,935
    Quoto sia @Kikkasua che @ct87

    L'unico vero organo sessuale è quello che sta in mezzo alle orecchie e dentro il cranio.
    mandragola77yugen
    Piuttosto che maledire il buio è meglio accendere una candela - Lao Tze
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    ok, anche per me l'attrazione sessuale viene sempre dall'attrazione intellettuale (senza rientrare in questo argomento). Qui il problema è il non sentirsi desiderata da un partner che non dimostra interesse verso il sesso. @Kuki ti chiedo se tu hai mai parlato a lui di questa cosa, oppure è un problema che ti tieni per te. Per me il primo passo è parlare con lui e capire se ha solo un istinto sessuale poco acceso oppure c'è qualcosa che lo blocca. Nel primo caso, se questa è la sua natura, devi riuscire a convincerti che non sei tu il problema, ma è lui che non prova delle forte pulsioni, per cui i suoi bisogni sono inferiori a quelli dell'uomo medio. Se invece ci fosse un blocco, potreste parlarne per riuscire a superarlo.
  • Mattia212Mattia212 Post: 756
    modificato dicembre 2014
    Ragioniamola in modo diverso.. una persona che vuol fare del sesso significa tende ad eccitarsi di più in senso generale e non perchè il suo partner gli piace particolarmente.. semplicemente perchè è una persona che tende ad eccitarsi di più..

    Io non voglio fare del sesso e questo prescinde da quanto mi possa piacere il mio potenziale partner..
    Altro esempio... gli adolescenti in preda agli ormoni farebbero sesso quasi con chiunque.. ergo se il tuo partner prova attrazione sessuale per te non necessariamente vuol dire che è follemente attratto da te.. vuol dire solo che non gli fai proprio schifo XD

  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    Per me invece c'è sia la possibilità che il suo ragazzo non abbia istinto verso il sesso (o ne abbia poco), sia quella che abbia un blocco o una qualche problematica con il sesso. Per quello dovrebbe parlarne con lui, perché deve capire qual è la vera motivazione di questa assenza di interesse.
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!