Salta il contenuto

La sessualità vista da un asperger qualunque.

1457910

Commenti

  • kachinakachina Post: 560
    quella di @kokorozashi è anche l'unica forma di vendetta perfetta. viva viva!
    Cmq io lo faccio ancora se qualcuno mi sorride di guardar dietro di me. non si sa mai...

    Pensandoci, secondo me il problema delle tempistiche qua conta un sacco.
    es. Metti che la bibliotecaria non era male, metti che si poteva considerar l'ipotesi, metti che non fuggi ma vuoi domare il panico, comunque se resti, dici una cosa che non so cosa sia ma non è flirtare,
    tipo che le nuove tessere non sono come quelle di una volta  @-)
    a quel punto anche la bibliotecaria è confusa e nessuno flirta più! 
    yugenAndato34silvia78
    Let us try to teach generosity and altruism, because we are born selfish.             -Richard Dawkins
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    Ci son mille livelli di difficoltà:
    a. Trasmettere chiusura: nessuno ha il coraggio di avvicinarsi
    b. Metti che qualcuno trova il coraggio: non c'accorgiamo che sta flirtando con noi
    c. Metti che, miracolo, ce ne accorgiamo: presi dal panico fuggiamo
    d. Troviamo il coraggio di rimanere: non sappiamo flirtare per cui l'altro non capisce.

    Insomma...è un casino...e così ci ritroviamo eterni single o quasi!
    yugenvanessasilvia78
  • PeregrinoPeregrino Post: 779
    modificato gennaio 2015
    Pensandoci, secondo me il problema delle tempistiche qua conta un sacco.
    es. Metti che la bibliotecaria non era male, metti che si poteva considerar l'ipotesi, metti che non fuggi ma vuoi domare il panico, comunque se resti, dici una cosa che non so cosa sia ma non è flirtare,
    tipo che le nuove tessere non sono come quelle di una volta  @-)
    a quel punto anche la bibliotecaria è confusa e nessuno flirta più! 
    Ma soprattutto (ammesso che stesse sorridendo a te e non perché come al solito hai dimenticato di rimettere a posto il pantalone destro, rimboccato perché non si impigliasse sulla catena della bicicletta) qualunque cosa tu dica sarà sbagliata. L'unica cosa da fare è sorriderle a tua volta, possibilmente non così:
    Facile come un sorriso, direbbe qualcuno
    Andato46kachinact87silvia78
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    Ah giusto: sta sorridendo a me? Perché mi sorride? Ho qualcosa in faccia? Sono sporca di caffè? Ho la maglietta bucata? etc. etc. etc.
    yugenPeregrinokachinasilvia78
  • kachinakachina Post: 560
    @Eleanor, e dopo  è automatico cercare una vetrina o il vetro di una macchina per controllare! io ho scelto qsa strategia di "adattamento". è più forte di me...
    Andato46ct87
    Let us try to teach generosity and altruism, because we are born selfish.             -Richard Dawkins
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    kachina ha detto:

    @Eleanor, e dopo  è automatico cercare una vetrina o il vetro di una macchina per controllare! io ho scelto qsa strategia di "adattamento". è più forte di me...

    sempre
    kachina
  • ct87ct87 Post: 2,956
    modificato gennaio 2015
    @Elanor c'è anche la possibilità oltre quelle elencate che la persona non piaccia e può provarci 3000 volte. però mi ritrovo sempre nella B. sarò ingenua, ma per me gli uomini vedono in me una persona asessuata non una ragazza da abbordare, come per me non hanno l'organo sessuale loro ese lo hanno è come dice @Domenico l'unico organo sessuale si trova in mezzo alle orecchie
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • luckyduckluckyduck Post: 512
    modificato gennaio 2015
    Premetto che il thread è antico e non l'ho letto tutto.

    Volevo dire a @wolfgang (che forse adesso già lo sa) che "conoscere" in senso biblico (il verbo è yada') comprende sì i rapporti sessuali ma in generale indica ogni acquisizione di sapere ed informazione.

    Viene usato non meno di 900 volte e quindi... altrimenti la Bibbia sembrerebbe... e sarebbe la lettura preferita degli adolescenti di Elio e le Storie Tese, cosa che non è.

    (Sebbene Alex il drugo l'apprezzasse per altri topoi letterari)
    ct87wolfgangkachina
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    ct87 ha detto:

    @Elanor c'è anche la possibilità oltre quelle elencate che la persona non piaccia e può provarci 3000 volte.

    Ah vabbé, tanto non capisco XD Non vado oltre la B in genere ;)
    Lo dici a me che l'unico organo sessuale sta in mezzo alle orecchie? Io non son praticamente capace di attrazione sessuale se non c'è una forte attrazione intellettuale, e anche io sono sempre convinta che mi si avvicinino in quanto persona, non in quanto ragazza. Non vedo proprio perché dovrebbero farlo.
    ct87
  • luckyduckluckyduck Post: 512
    modificato gennaio 2015
    Ma le donne ce l'hanno l'organo in questione?

    Non che voglia alludere ad una mancanza di qualcosa che si dovrebbe avere per essere "a posto", ma direi che la sessualità femminile non è "d'organo".

    In generale il bisogno dell'intesa intellettuale esiste anche in molti uomini (maschi). Funge anche da preliminare prima del rapporto e definisce la relazione che lo contiene. Però, per l'appunto, il rapporto ha posizioni più o meno piacevoli secondo gradimento e tempo.

    Se la donna aspie si aspetta un uomo accogliente che ascolta con intelligenza lo potrà trovare, ma un uomo in ogni caso deve poi valutare se sono per lui soddisfacenti o meno le attenzioni che offre e che riceve. Del resto ognuno si aspetta delle attenzioni e spesso per noi aspie questo è un punto debole.

    Poi a me, personalmente, risulta proprio impossibile aspettare. Inzialmente sono la persona più felice del mondo (che è un modo di dire), poi entro in pochi giorni in una crisi profonda.

    Se una persona mi piace, allora o e sì oppure è no. Siccome le donne hanno bisogno di tempo io ho avuto una vita sentimentale disastrosa. Sono stato solo con persone a cui piacevo, e molto, fin dall'inizio. Oltre a ciò ho solo bruciato occasioni ed incassato delusioni.
    Peregrinosilvia78kachina
  • ct87ct87 Post: 2,956
    @luckyduck bisogno di tempo per cosa? posizioni? beh, semplice basta dire al partner questo mi piace e questo no, meglio fare così meglio fare colì.  
    Indecisowolfgang
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • IndecisoIndeciso Post: 2,754
    @ct87 forse @luckyduck si riferiva al tempo per riflettere se accettare la sua proposta o meno. 


    mi fai morire :D
    Andato34ct87wolfgangsilvia78kachina
  • ct87ct87 Post: 2,956
    @Indeciso dico sempre di essere svampita, questa ne è la prova concreta. 
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • luckyduckluckyduck Post: 512
    modificato gennaio 2015
    @ct87 Hai colto nel segno. Si potrebbe, in teoria.

    Gli esseri umani non si dicono tutto a parole e pure quando parlano quello che vogliono dire può essere diverso da quello che dicono. Insomma è un casino, perché condividiamo con tutti gli altri animali necessità biologiche che sono prelinguistiche, ma poi abbiamo anche il linguaggio verbale.

    Quindi, in confronto alla norma, a me sembra che gli Asperger abbiano una certa inclinazione a voler trattare il sesso in maniera "amministrativa". Almeno la penso così IMHO.

    Quanto a quello che ho scritto, forse era maggiormente chiaro se usavo il termine "disposizione". Ho l'impressione che la donna Asperger abbia bisogno di un uomo disposto a fare un po' "da palcoscenico". Cosa che in genere sono gli uomini a volere dalle donne. Per lo meno durante l'innamoramento e di certo senza chiederlo.

    Ma anche in questo forse sbaglio. Potrebbe essere vero per tutte le persone, fuori dagli stereotipi. Di certo a noi pesa un po' di più.
    ct87Sheldonwolfgangsilvia78kachina
  • SheldonSheldon Post: 617
    Verissimo, una procedura amministrativa! E poi ci piace giocare a carte scoperte, senza il detto-e-non-detto del corteggiamento, con tutto il tempo e la chiarezza che occorrono.
    ct87yugenwolfgangvanessasilvia78
  • RobKRobK Post: 1,267
    modificato gennaio 2015
    @luckyduck in che senso "procedura amministrativa"?
    Comunque, per tornare all'origine del thread, non sono per niente d'accordo, avere un ragazzo che mi fa da padre/madre mi inquieterebbe.
    Il mio ragazzo si prende cura di me, ma non mi da degli ordini come i miei genitori, e non impone la sua presenza nella mia vita e nelle mie cose. Poi io ho un carattere molto indipendente, e mi darebbe fastidio che un'altra persona facesse delle cose al posto mio.
    Anche io mi prendo cura di lui, c'è un rapporto alla pari, ognuno cerca di capire l'altro. Siamo molto chiari, ci diciamo tutto in faccia, anche se all'inizio non era così: i primi tempi lui (sicuramente NT) mi faceva dei "giochetti mentali", ma si è accorto che non ci capivo nulla e da allora si comunica senza sottigliezze.
    Non sono se sono ND o no, ma sono sicuramente particolare, gli dimostro affetto a modo mio e lui ha imparato a capirlo, ha anche capito che non mi piace stare sempre abbracciati, o mano nella mano, e se è triste me lo dice esplicitamente.
    Anche io però ho imparato a capire le cose importanti per lui: adora guardare le partite di calcio in tv, ed anche se non mi piacciono, qualche volta le guardo anche io, visto che lui dice che gli fa tanto piacere.
    A nostro favore va il fatto che abbiamo molti interessi in comune, perciò posso parlare tanto di quel che mi piace.
    Ci aiutiamo a vicenda, lui è la parte estroversa, se stiamo con altre persone lui ci parla, io lo aiuto in altro, con i problemi, con i conti, con la gestione finanziaria.
    Io penso che forse sia molto difficile per gli ND"abbordare" ed "essere abbordati" in giro, ma magari frequentando posti dove ci siano altre persone con i nostri stessi interessi si fa molto meno fatica.
    Ad esempio, un ND a cui piace l'informatica potrebbe frequentare un corso, sarebbe molto più semplice iniziare un discorso parlando di informatica, mentre in giro molto probabilmente si dovrebbe discutere mediante convenevoli.

    Scusate, ho fatto confusione con l'altra discussione :/
    ct87
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    @RobK puoi creare un commento nell'altro thread e copiarci la parte di questo commento che si riferisce a quel thread (copia-incolla, CTRL+C CTRL+V).
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    alessiodx ha detto:

    Ad esempio magari, che ne so, in biblioteca un ragazzo si mette vicino di posto ad una ragazza per studiare e dopo un po' cerca di scambiare qualche parola con lei. Lei pensa "io non parlo con gli sconosciuti" e taglia corto, pensando che le possa accadere chissà cosa, in questo modo la ragazza si perde un sacco di occasioni.

    Ah ecco, un po' a scoppio ritardato, ma era ovvio, un po' lenta lo sono delle volte :P

    Io sono tra quelle che non parla agli sconosciuti, sia perché non ho interesse a farlo, sia, soprattutto, perché ho avuto brutte esperienze a riguardo, che preferirei non ripetere. Nulla di pericoloso, o forse anche pericoloso, ma cmq non vorrei ricapitasse.
    silvia78
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    modificato gennaio 2015
    @Elanor dici "non ho interesse a parlare con gli sconosciuti", ma l'interesse di cui parlavo era proprio l'avere occasioni con gli uomini, visto che ti rammarichi di non avere avuto occasioni fino a 25 anni. Poi uno sconosciuto in un luogo in cui c'è gente non è pericoloso, ci si può fidare solo dopo aver conosciuto la persona, chiaro. E non credo che gli stupratori vadano in biblioteca a tentare di conquistare ragazze, se devono stuprare una vanno ad aspettare in strade isolate e se vogliono farti del male te lo fanno indipendentemente dal parlargli in biblioteca.
    silvia78
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    No, magari stupratori no, ma persone insistenti e difficili da scrollarsi di dosso sì. Ok, in biblioteca c'è gente. Ma io che spesso stavo fino alla chiusura stavo lì sino alle 8 di sera, poi tornavo a casa da sola in metro. Ok, non che sia pericolo, ma se trovi qualcuno che vuole per forza accompagnarti a casa l'ansia ti sale comunque. Che vuole? Perché insiste tanto? Il dare meno confidenza mi pare un modo per ridurre la possibilità di avere attenzioni indesiderate ed eccessive.
    Stesso motivo per cui non ho mai accettato amicizie da sconosciuti su fb (colpa del fatto che la foto profilo è per forza pubblica...).

    Certo, non son tutti dei potenziali maniaci, anzi, sicuramente la maggior parte sono persone normalissima. Ma o sono particolarmente sfigata io o attiro solo gente strana, dopo brutte esperienze ho preferito evitare.

    Ovvio che mi sarò persa delle occasioni, ma cmq si può conoscere gente tramite amicizie comuni. Poi lì tornano i problemi del non trasmettere chiusura, del capire e, anche, del non aver gusti troppo difficili.
    silvia78
  • Andato34Andato34 Post: 4,027
    @Elanor chiaro, dicevo che è una delle strade, non che è la strada principale per conoscere persone. Appunto tu parli di minimizzare la possibilità di problemi, ragazze che la minimizzano in modo meno estremo questa possibilità possono avere più occasioni. Era questo il senso del mio intervento infatti, è anche una prudenza maggiore rispetto alla media femminile che fa in modo che certe donne abbiano meno occasioni.
    silvia78
    La Sindrome di Asperger è solo uno spunto per conoscere meglio se stessi e gli altri.
  • ct87ct87 Post: 2,956
    modificato gennaio 2015
    ma soprattutto, i nostri conoscenti prima di diventare tali erano sconosciuti. quindi tu @Elanor non parli nemmeno con il vicino di casa?
    Andato34
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • Andato46Andato46 Post: 5,160
    Coi vicini poco XD Ma non mi è mai capitato di esser perseguitata da un vicino. Smetterò anche con loro nel caso :D
    Beh, conoscere persone tramite amici comuni è diverso che conoscere degli sconosciuti. C'è una specie di garanzia, in fondo sono amici dei tuoi amici. C'è anche più probabilità di avere qualcosa in comune.
  • ct87ct87 Post: 2,956
    modificato gennaio 2015
    io con amici di amici ho avuto brutte esperienze... mi traumatizza quando qualcuno mi chiede: TI POSSO BACIARE? è una domanda logica da fare? a me viene spontaneo dire di no, e spesso con amici di amici è successo. e poi aggiungo sempre che se sono così finti coraggiosi da chiedere, perchè non fanno i coraggiosi e provano senza chiedere? al massimo si prendono uno schiaffo oppure un no deciso! 
    a quel punto ci hanno provato e ho detto: lascia stare, non c'è poesia.
    mi hanno detto che sono troppo diretta e tolgo l'autostima... va beh...
    Andato34rondinella61
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • PeregrinoPeregrino Post: 779
    modificato gennaio 2015
    @Elanor non vorrei incoraggiarti a metterti in situazioni di pericolo, ma secondo me c'è un metodo generale per distinguere i possibili perseguitatori dalle persone socievoli. Non dico che ci sia una scienza esatta, ma ad esempio io in biblioteca non attacco bottone con le ragazze (figuriamoci) né vedo che lo facciano altri uomini, ma ad esempio a ricevimento da un professore io quattro parole le dico, e non mi pare che nessuna ragazza si sia mai spaventata, anzi in genere sono loro a continuare la conversazione (essendo io penoso in questo). E non si tratta di un abbordaggio (può essere anche un ragazzo/una ragazza fuori range di età), ma di banali domande come "devi farci la tesi? Devi farci un esame?". Semplice raccolta di informazioni sul professore in questione, poi nel 99% dei casi non li rivedi più.
    ct87
  • ct87 ha detto:

    se sono così finti coraggiosi da chiedere, perchè non fanno i coraggiosi e provano senza chiedere? al massimo si prendono uno schiaffo oppure un no deciso! 

    a qu
    @ct87 davvero preferisci uno che si avventa su di te come un orso grizzly sulla trota rispetto a uno che manifesta a parole che ha dell'interesse? Non giudico, è per tentare di capire voi donne (aspie o non aspie siete complicate)
    ct87yugenrondinella61
  • ct87ct87 Post: 2,956
    Io preferirei che mi dicessero che piacerebbe baciare le mie labbra, è la domanda che mi indispone. Preferisco le affermazioni.
    PeregrinoSheldonrondinella61mandragola77
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • Così ha senso! Mi tocca darti ragione
    ct87
  • ct87ct87 Post: 2,956
    @Peregrino non per niente i miei dicono che rimarrò single a vita! :)
    PeregrinoSheldonsilvia78
    Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza
  • Esagerati!
    ct87
Accedi oppure Registrati per commentare.


Ehi, straniero!

Sembra che tu sia nuovo da queste parti. Se vuoi partecipare accedi con le tue credenziali oppure utilizza il modulo di registrazione!